Pagare le Tasse

Gestione Area Amministrativa - TRIBUTI
Dott. Danilo Cosimetti

tel. 0742/74625 - int. 4
Fax: 0742.74146
email: servizi.segreteria@comune.valtopina.pg.it


IMPOSTA COMUNALE SUGLI  IMMOBILI

L’I.C.I è un imposta a base reale in quanto applicata con il presupposto oggettivo del possesso, a titolo di proprietà o di altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi), di fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli. Il soggetto passivo I.C.I. è il titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale.
La base imponibile e le regole in base alle quali applicare le aliquote I.C.I. per il calcolo dell’imposta dovuta, varia a seconda della tipologia di immobile e della relativa categoria catastale.
Le aliquote da applicare sono state approvate con deliberazione della Giunta  Comunale n. 33.

NOVITA’ 2008:
- ESCLUSIONE DALL’IMPOSTA ABITAZIONE PRINCIPALE
Ai sensi del decreto legge n.93 del 27 maggio 2008, è esclusa dal pagamento dell’Imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) l’unità immobiliare (e relative pertinenze) adibita ad abitazione principale del soggetto passivo, cioè quella considerata tale ai sensi del decreti legislativo 30 dicembre 1992 n.504 e successive modificazioni, nonché quelle ad esse assimilate dal Comune di Valtopina, con il vigente Regolamento, ad eccezione di quelle di categoria catastale A/1 (tipo signorile), A/8 (ville) e A/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici e storici) per le quali si continua ad applicare la detrazione prevista dall’articolo 8, comma 2 e 3, del suddetto D.Lgs. n.504/92.
- aliquota unica 6 per mille da applicare a tutti gli immobili soggetti ad ICI.


TASSA PER LA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI  SOLIDI  URBANI

INFORMAZIONI GENERALI:
La tassa smaltimento rifiuti solidi urbani interni (T.A.R.S.U.) è un tributo annuale dovuto per la fruizione del servizio relativo allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni e assimilati - nelle sue varie fasi di conferimento, raccolta, riciclaggio, trattamento, deposito in discarica.

CHI E' TENUTO AL PAGAMENTO:
La persona fisica o giuridica che occupa o detiene locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, esistenti nel territorio comunale in cui il servizio è istituito ed attivato è tenuto al pagamento della tassa. La tassa è calcolata moltiplicando la superficie occupata per la relativa tariffa.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE:
L’autodichiarazione dei dati in base a cui applicare la tassa è un obbligo per il contribuente.
I proprietari, gli affittuari e chiunque occupi o detenga locali ed aree hanno l’obbligo di denunciare:
- l'inizio dell'occupazione o detenzione dei locali tassabili (denuncia originaria);
- le variazioni che comportino cambiamenti delle condizioni di tassabilità (denuncia di variazione);
Nell'ipotesi di inizio di occupazione o detenzione di più locali (ad es. di due abitazioni di cui una a disposizione), l'utente è tenuto a presentare una denuncia unica dichiarando contestualmente i diversi cespiti.Le comunicazioni effettuate ai fini anagrafici (ad esempio per cambio di residenza ecc.) non sono considerate "rilevanti" ai fini fiscali; pertanto la denuncia per l'applicazione della tassa deve essere in ogni caso presentata.

PROCEDIMENTO ED EVENTUALI SCADENZE:
La denuncia originaria e la denuncia di variazione che comporta un aumento della tassa dovuta devono essere presentate entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o al verificarsi della variazione ed hanno effetto anche per le annualità successive qualora le condizioni di tassabilità rimangano invariate.
La denuncia di variazione che comporta una diminuzione dell'ammontare della tassa dovuta deve essere presentata tempestivamente al verificarsi della variazione; infatti il contribuente avrà diritto all'abbuono del tributo a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello nel quale è stata presentata la denuncia.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
L’applicazione della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani è disciplinata dal Decreto Legislativo 507 del 15 novembre 1993, nonché dal Regolamento per l’applicazione della Tassa Smaltimento Rifiuti.


ADDIZIONALE  COMUNALE ALL’IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE

INFORMAZIONI GENERALI:
Con il Decreto legislativo n. 360 del 28/09/1998 è stata istituita, a partire dal 1° gennaio 1999 l’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche I.R.P.E.F.. L’addizionale è dovuta da tutti i contribuenti soggetti passivi I.R.P.E.F. e l’aliquota viene applicata al reddito imponibile ai fini della suddetta imposta.
I sostituti d'imposta dal 1° gennaio 2008 devono versare gli importi relativi all'addizionale comunale, direttamente ai comuni.

Per quanto riguarda i versamenti da effettuare al Comune di Valtopina, (per l'anno 2008, l'aliquota è dello 0,50%) si segnalano le seguenti coordinate:
ENTE :  COMUNE DI VALTOPINA
CODICE CATASTALE  : L653

NOTIZIE UTILI: 
I codici tributo sono quelli istituiti con la risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 368 del 2007, per i versamenti dell'addizionale comunale all'I.R.P.E.F. tramite modello unificato, e quelli istituiti con la risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 367 del 2007, per il modello F24 enti pubblici.

Lista documenti associati

nessun allegato presente